Definizione

Chinesiterapia

l termine “Chinesi” deriva dal greco “Kinesi” che significa movimento. La chinesiterapia è una branca della medicina che comprende un insieme di tecniche che mirano al recupero del movimento articolare fisiologico, della forza muscolare, della capacità di svolgere i movimenti senza alcuna difficoltà.

Definizione

Chinesiterapia

l termine “Chinesi” deriva dal greco “Kinesi” che significa movimento. La chinesiterapia è una branca della medicina che comprende un insieme di tecniche che mirano al recupero del movimento articolare fisiologico, della forza muscolare, della capacità di svolgere i movimenti senza alcuna difficoltà.

Obiettivi

Rigenera il tuo corpo e riprendi il movimento con la chinesiterapia

La chinesiterapia viene utilizzata spesso dopo un trauma, un intervento chirurgico, una immobilizzazione prolungata (gesso, tutori) dove un’articolazione può perdere la sua capacità di muoversi nel suo range fisiologico.

Durante una seduta di chinesiterapia il terapista effettua delle manovre specifiche come: mobilizzazione degli arti; allungamento passivo di alcuni gruppi muscolari; rinforzo muscolare attraverso una resistenza esterna come un elastico; esercizi di allungamento attivo; esercizi di potenziamento a carico naturale.

La chinesiterapia può integrarsi anche con terapie strumentali quali la Tecarterapia, e Onde d’urto.

Obiettivi

Movimento su misura
per il tuo benessere

I trattamenti sono individuali e i movimenti che vengono effettuati durante una seduta di chinesiterapia, che ha una durata di 60 minuti circa, possono essere di tre tipi:

1

Passivi

Dove il terapista effettua delle manovre sul paziente senza che il paziente partecipi attivamente al movimento

2

Attivi

Dove il paziente effettua autonomamente i movimenti richiesti dal terapista

3

Attivi Assistiti

Dove il paziente effettua le manovre con l’aiuto del terapista