10 Ottobre

Mal di Schiena: Cause, Sintomi e Rimedi Efficaci per il Tuo Benessere Spinale

Chi non ha mai sofferto di mal di schiena? Sappiate che non siete soli, da studi recenti almeno l’80% della popolazione mondiale ha sofferto di mal di schiena almeno una volta nella vita. 

Genericamente la chiamiamo lombalgia che segnala dolore nel tratto lombare , dove algia deriva da greco algos che vuol dire dolore, mentre quando parliamo di dorsalgia il dolore interessa il tratto dorsale della colonna vertebrale e infine il termine più conosciuto cervicalgia segnala un dolore nel tratto cervicale.

E’ bene ricordare che il mal di schiena non è una patologia,  ma è un sintomo e quando il corpo segnala un fastidio o un dolore da qualche  c’è una causa che lo ha generato e non sempre si trova nella zona del dolore stesso.

Le cause, che potrebbero essere molteplici, vanno ricercate  nella storia del paziente.

Tra le cause note possiamo annoverarne alcune tra le più comuni come vecchi traumi, interventi chirurgici, compressioni da sovraccarico, posture lavorative sbagliate,  posizioni di sonno errate,  il freddo , sedentarietà,  dove tutte possono creare eccessi di tensione muscolare.

Tale tensione muscolare, se mantenuta nel tempo, può modificare il corretto allineamento dell’apparato scheletrico e l’intero assetto posturale.

Con il passare del tempo si possono così creare compressioni, rotazioni assiali, traslazioni che possono poi sfociare in vere e proprie patologie: protrusioni, ernie discali, spondilosi, spondilosistesi,  sindrome delle faccette articolari, stenosi, coxo-artrosi.

Esistono poi delle cause meno note che possono creare mal di schiena.

Sai che lo stress e i problemi respiratori  possono essere cause di dolore?

Infatti essi  agiscono sulle tensioni del diaframma che è il muscolo principale della respirazione  e lui, inserendosi sulle vertebre lombari,  può creare compressione e sofferenza.

Oppure se un problema agli occhi determina una non corretta posizione della testa, per esempio davanti al pc o al cellulare si può verificare un  sovraccarico al  tratto cervicale.

Anche le cicatrici di vecchi  interventi chirurgici, se non trattate, possono con le loro aderenze creare tensioni  profonde capaci di modificare la postura e sfociare in dolore. E’ provato che le donne che hanno partorito con un taglio cesareo possono soffrire di lombalgia.

Infine una curiosità: Dopo le “abbuffate “ natalizie si riscontra un’alta percentuale di casi di “colpo della strega”. 

La risposta è legata alla correlazione tra intestino e colonna vertebrale.

Un intestino sempre infiammato, pigro o colitico, può creare tensione nella muscolatura profonda tra cui il più interessato è il muscolo Psoas che, inserendosi sulle vertebre lombari e sul femore, potrebbe creare un problema all’articolazione dell’anca e alla zona lombare stessa.

Esistono fortunatamente anche dei semplici rimedi che, se applicati quotidianamente. possono sicuramente aiutare a capire, gestire e risolvere dolori a volte molto fastidiosi e invalidanti.

paolo-beretta

Autore

Paolo Beretta
Massofisioterapista e Posturologo